Lieviti e Pasticceria

Zucchero a Velo Vaniglinato

Lo Zucchero a Velo Vaniglinato S.Martino è utile per preparare vari tipi di dolci, con un delicato profumo di vanillina. Ideale per cospargere direttamente la superficie dei dolci, è l' ingrediente indispensabile per la preparazione di glasse, ma può anche essere usato come sostituto dello zucchero semolato nella preparazione di torte, biscotti, meringhe e creme.
Il prodotto è inserito nel Prontuario AIC (Associazione Italiana Celiachia) ed è pertanto indicato per chi soffre di intolleranza al glutine.

COMPRALO ORA

La confezione contiene 125 g di prodotto.

zucchero 97%, amido di mais, aromi.

Valori Nutrizionali medi per:100 g di prodotto
Energia1700 kJ
400 kcal
Grassi
  di cui acidi grassi saturi
0 g
0 g
Carboidrati
  di cui zuccheri
100 g
97 g
Proteine0 g
Sale0 g

Cosa puoi creare con questo prodotto?
Scopri, crea, assaggia!

Ciambella al latte caldo glassata al limone Dosi per 8/10 persone

Ingredienti

200 g di farina 00
100 g di Fecola di patate da 250 g
200 g di latte fresco intero
100 g di burro
6 uova
270 g di zucchero semolato
1 limone bio
1 bustina di Vaniglia Bourbon Biologica
8 g di Lievito Biologico senza glutine e vegano BioSun
2 g di sale
125 g di Zucchero a Velo Vaniglinato
40 g di scorzette di limone candito

Preparazione

Iniziare a montare le uova intere a temperatura ambiente in planetaria, utilizzando il gancio a frusta. Partire a bassa velocità e aumentare progressivamente aggiungendo lo zucchero semolato poco per volta.
Dopo circa 13 minuti risulterà una massa triplicata di volume.
Sostituire il gancio a frusta col gancio K e procedendo a velocità minima amalgamare alla massa montata la scorza di limone grattugiata e la vaniglia.
Setacciare insieme farina, fecola, sale e lievito; aggiungere le polveri alle uova montate in tre riprese successive, setacciando una seconda volta all’interno della ciotola.
Versare nel recipiente della planetaria il latte e il burro bollenti a filo, sempre a minima velocità.
Trasferire l’impasto in uno stampo da ciambella grande e cuocere in modalità statica in forno preriscaldato a 175°C. Dopo 30-35 minuti controllare il grado di cottura, infilzando uno spiedino di legno nella parte centrale, dovrà uscire asciutto e pulito.
Sfornare il dolce, attendere che sia tiepido prima di estrarlo dallo stampo e lasciarlo raffreddare su una griglia per dolci.
Quando la ciambella sarà arrivata a temperatura ambiente, preparare la glassa: setacciare lo zucchero a velo vanigliato in una ciotola, mescolare con una frusta creando una glassa viscosa, diluendo con circa 60 ml di succo di limone.
Aggiungere un cucchiaino di succo di limone alla volta, fino ad ottenere la densità che permetta alla glassa di velare la spatola.
Versare la glassa sulla superficie della ciambella lasciandola scivolare sul lati.
Decorare con le scorzette di limone candito, attendere circa 10 minuti per la solidificazione della glassa e servire.

Questa ricetta è stata realizzata in collaborazione con Il Cucchiaio D'Argento.



Torta al latte caldo e mirtilli Dosi per 12 persone

Ingredienti

per la torta:
200 g di farina 00
100 g di Fecola di patate da 250 g
1 bustina di Lievito Antica Ricetta S.Martino
200 ml di latte fresco intero
100 g di burro
6 uova a temperatura ambiente
270 g di zucchero
la scorza grattugiata di un limone bio
un pizzico di sale

per farcire e decorare:
500 g di mascarpone
400 ml di panna fresca liquida
80 g di Zucchero a Velo Vaniglinato
1 bustina di Vaniglia Bourbon Biologica
40 g di Zucchero a Velo Vaniglinato
300 g di mirtilli
foglie di menta

Preparazione

Accendere il forno a 200°C.
Montare le uova intere in una planetaria col gancio a frusta. Versare lo zucchero un cucchiaio alla volta, procedendo alla massima velocità. Occorreranno circa 13 minuti per ottenere una massa densa e triplicata di volume.
Utilizzando il gancio K alla minima velocità, incorporare in tre riprese la miscela di polveri setacciate insieme e la scorza di limone.
Quando il composto sarà omogeneo, versare a filo all’interno della ciotola della planetaria, il latte e il burro bollenti, continuando a mescolare delicatamente finché i liquidi saranno ben incorporati.
Trasferire l’impasto per la torta in uno stampo da 24 cm di diametro, imburrato ed infarinato o rivestito di carta forno. Infornare in modalità statica, abbassando la temperatura a 175°C, per circa 30 minuti.
Spegnere il forno e lasciare la torta all’interno con lo sportello socchiuso per 6 minuti. Sfornare e attendere che sia tiepida prima di sformarla e lasciarla raffreddare su una griglia per dolci.
Tagliare orizzontalmente la torta ottenendo tre sezioni uguali.
Con le fruste elettriche montare brevemente mascarpone, panna e 80 g di zucchero a velo setacciato insieme alla vaniglia.
Trasferire la crema in un sac à poche e distribuirla sul disco di base della torta insieme ad 1/3 dei mirtilli. Sovrapporre il secondo disco e ripetere l’operazione.
Coprire col disco superiore, distribuire sulla superficie della torta i 40 g di zucchero a velo, con un colino a maglie fitte.
Decorare con qualche ciuffo di crema al mascarpone, mirtilli restanti e la menta.

Questa ricetta è stata realizzata in collaborazione con Il Cucchiaio D'Argento.



Torta alle mandorle, fragoline e meringhe Dosi per 4/6 persone

Ingredienti

per la base soffice alle mandorle (dacquoise):
3 albumi a temperatura ambiente
75 g di zucchero semolato
100 g di farina di mandorle
90 g di Zucchero a Velo
40 g di Amido di Frumento
un pizzico di sale

per farcire e decorare:
250 ml di panna fresca liquida
30 g di Zucchero a Velo Vaniglinato
30 g di meringhe
150 g di fragoline di bosco

Preparazione

Accendere il forno impostando la temperatura a 180°C.
Montare gli albumi a neve: iniziare a bassa velocità, versare lo zucchero semolato un cucchiaino alla volta, arrivando gradatamente alla massima la velocità delle fruste elettriche. Continuare fino ad ottenere una meringa lucida e stabile.
Con una spatola e movimenti ampi e circolari dall’alto verso il fondo della ciotola, incorporare in tre riprese la miscela di farina di mandorle, zucchero a velo, amido di frumento e pizzico di sale.
Versare il composto all’interno di uno stampo festonato da 22 cm di diametro, imburrato ed infarinato. Infornare a 180°C per 15 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare prima di estrarre dallo stampo.
Disporre la base soffice alle mandorle su un piatto da portata, farcire con la panna montata insieme allo zucchero a velo, utilizzando un sac à poche.
Decorare con le fragoline di bosco e le meringhe. Servire subito.

Questa ricetta è stata realizzata in collaborazione con Il Cucchiaio D'Argento.



Torta panna e cioccolato Dosi per 8 persone

Ingredienti

per la torta al cioccolato:
200 g di cioccolato al 70%
170 g di zucchero
200 g di burro morbido
6 uova a temperatura ambiente
100 g di farina 00
70 g di Fecola di patate da 250 g
30 g di Cacao Amaro da 75 g
30 g di zucchero semolato
1 bustina di Lievito Antica Ricetta S.Martino
un pizzico di sale

per farcire:
500 ml di panna fresca liquida
65 g di Zucchero a Velo Vaniglinato

Preparazione

Accendere il forno impostando la temperatura a 170°C.
Per preparare la base soffice della torta al cioccolato montare il burro in planetaria col gancio K, aggiungere lentamente i 170 g di zucchero, fino ad ottenere una massa spumosa. Versare a filo il cioccolato fondente fuso ed intiepidito, successivamente i tuorli, uno alla volta. Tenere da parte.
Montare gli albumi col gancio a frusta, aumentando progressivamente la velocità. Appena appariranno spumosi aggiungere i 30 g di zucchero; fermarsi quando la massa sarà stabile, senza arrivare a neve fermissima.
Setacciare la farina e la fecola insieme al cacao, al lievito e al pizzico di sale. Amalgamare le polveri con una spatola al composto di cioccolato in più riprese, alternando le polveri a metà degli albumi montati. Terminare l’impasto con gli albumi rimasti, mescolando con movimenti ampi e circolari, dall’alto verso il fondo della ciotola.
Dividere il preparato per la torta al cioccolato in due stampi da 20 cm di diametro, imburrati ed infarinati.
Cuocere in modalità statica in forno preriscaldato a 170°C per circa 25 minuti.
Sfornare e lasciare raffreddare.
Tagliare orizzontalmente le due torte, ottenendo quattro dischi uguali.
Montare la panna freddissima con le fruste elettriche, aggiungendo lentamente lo zucchero a velo. Trasferire la chantilly in un sac à poche con bocchetta a stella chiusa. Formare tante roselline sulla superficie di ogni disco di torta al cioccolato.
Sovrapporre i dischi e servire immediatamente.

Questa ricetta è stata realizzata in collaborazione con Il Cucchiaio D'Argento.



Crostatine golose

Ingredienti

300 g di farina
70 g di Amido di mais
150 g di burro
60 g di Zucchero a Velo Vaniglinato
1 tuorlo
6 cucchiai di marmellata a piacere
6 cucchiai di marmellata di marroni
6 cucchiai di Gocce di Cioccolato Fondente Biologiche
6 cucchiai di mandorle tritate

Preparazione

Versare in una terrina la farina, l'amido di mais, lo zucchero, il tuorlo, il burro a pezzetti ed impastare fino ad ottenere un composto omogeneo.
Formare una palla, avvolgerla nella pellicola e metterla in frigorifero per mezz'ora.
Imburrare 12 stampini per tartellette.
Accendere il forno a 180°C.
Stendere la pasta e con i 2/3 rivestire gli stampini. Riempire 6 stampini con marmellata e mandorle tritate, e 6 stampini con marmellata di marroni e gocce di cioccolato. Con la pasta tenuta da parte ricoprire le crostatine secondo la propria fantasia.
Cuocere per 15 minuti circa.



Millefoglie alla crema pasticcera e frutti di bosco

Ingredienti

3 dischi da 20 cm di diametro di pasta sfoglia pronta
1 confezione di Crema Pasticcera
500 ml di latte fresco intero
125 g di Zucchero a Velo Vaniglinato
250 ml di panna fresca liquida
150 g di mirtilli
150 g di fragoline di bosco
foglie di menta

Preparazione

Accendere il forno a 190°C.
Preparare la crema pasticcera versando in una ciotola con il latte a temperatura ambiente, poco per volta, il contenuto delle due buste di preparato per crema pasticcera S.Martino.
Montare la crema con le fruste elettriche per un minuto o a mano. Otterrete una crema pasticcera vellutata istantanea senza bisogno di cottura.
Coprire la ciotola con pellicola per alimenti e conservare in frigo per tutta la durata della preparazione.
Con i rebbi di una forchetta forare due dischi di pasta sfoglia, posti su una placca rivestita di carta forno. Coprire i dischi forati con un secondo foglio di carta forno e una seconda placca, per evitare che si gonfino in cottura; infornare per 10 minuti. Sfornare e cospargere la superficie con abbondante zucchero a velo vanigliato S.Martino. Proseguire la cottura per altri 10 minuti circa.
Intagliare il terzo disco di pasta sfoglia creando una griglia, cuocerlo come i dischi precedenti.
Disporre un disco di base di sfoglia caramellata su un piatto da portata.
Coprire la superficie della sfoglia con metà della crema pasticcera, utilizzando un sac à poche. Distribuire un terzo di frutti di bosco. Ripetere l’operazione dopo aver sovrapposto il secondo disco. Posizionare sulla sommità il terzo disco di sfoglia caramellata forato, cosparso di zucchero a velo.
Decorare la superficie con la panna montata, i restanti frutti di bosco, la menta e servire subito.

Questa ricetta è stata realizzata in collaborazione con il Cucchiaio D'Argento



Fool di Budino

Ingredienti

1 preparato per Budino Cioccolato
500 ml di latte o latte alternativo (di riso, di soia, di mandorle)
3 cucchiai di zucchero (o quantità equivalente di dolcificante alternativo
20 biscotti a piacere
26 ciliegie
2 albumi
125 g di Zucchero a Velo Vaniglinato

Preparazione

Sbriciolare i biscotti.
Denocciolare 20 ciliegie e tagliarle a pezzetti.
Versare il contenuto di una busta di budino e lo zucchero scelto in una casseruola. Aggiungere poco alla volta mezzo litro di latte stemperando bene per evitare la formazione di grumi e bollire 3 minuti mescolando costantemente.
Prendere 6 bicchieri, anche diversi, ed iniziare a comporre il dolce.
Versare un primo strato di budino, aggiungere un cucchiaio di biscotti sbriciolati e qualche pezzetto di ciliegia. Continuare così fino a finire con uno strato di budino.
Accendere il grill del forno. Preparare la meringa mettendo in una ciotola dai bordi alti gli albumi e cominciare a montare a neve, con le fruste. Quando gli albumi cominceranno a prendere corpo, unire lentamente lo zucchero a velo, lavorando con le fruste a velocità sostenuta, finché si formerà una massa molto densa e lucida.
Trasferire il composto in una tasca da pasticcere (oppure in mancanza di una tasca usare un cucchiaio) e decorare i bicchieri.
Cuocere in forno per 2 minuti, finché la meringa risulterà dorata.
Prima di servire decorare con le 6 ciliegie e lo zucchero a velo.



Tartellette meringate Dosi per 6 tartellette

Ingredienti

1 Miscela Integrale per Torte e Biscotti
100 g di burro
2 uova
1 busta di Crema Pasticcera
300 ml di latte
1 limone
150 g di Zucchero a Velo Vaniglinato
1 bustina di Vanillina
frutta a piacere

Preparazione

Accendere il forno a 180°C. Preparare la crema pasticcera versando in una terrina il latte a temperatura ambiente e la buccia grattugiata del limone, quindi aggiungere a piccole dosi, mescolando, il contenuto di una busta di preparato. Sbattere con una forchetta per 2 minuti.
Imburrare 6 stampini per tartellette. Versare in una terrina la Miscela per torte e biscotti integrale, aggiungere i due tuorli, mescolare con una forchetta ed unire il burro tagliato a pezzetti. Impastare velocemente con le mani, fino ad ottenere un composto omogeneo. Stendere la pasta e ricoprire le tartellette.
Versare sopra la crema pasticcera e cuocere in forno per 15 minuti. Togliere dal forno e accendere il grill.
Preparare la meringa mettendo in una ciotola dai bordi alti gli albumi e cominciare a montare a neve, con le fruste a media velocità. Quando gli albumi cominceranno a prendere corpo unire lentamente lo zucchero a velo e la vanillina, poco per volta, con le fruste a velocità sostenuta, finché si formerà una massa molto densa e lucida.
Trasferire il composto in una tasca da pasticcere (oppure in mancanza di una tasca utilizzare un cucchiaio) e decorare le tartellette.
Cuocere in forno per 4 minuti, finché la meringa risulterà dorata.
Prima di servire decorare con frutta a piacere.